Medicina del Lavoro

Immagine
Immagine di testata

La Medicina del Lavoro è la disciplina che ha l'obiettivo di prevenire, limitare o curare le patologie tra i lavoratori. Il presupposto su cui si basa è quello di impedire che un lavoratore possa ricevere un danno alla salute per esposizione a rischi sul luogo di lavoro. In questo senso è quindi una disciplina eminentemente preventiva che da un lato interagisce sui lavoratori con gli strumenti clinico-diagnostici della medicina e dall’altro analizza l’ambiente di lavoro con lo scopo di misurare, valutare, ridurre o, auspicabilmente, eliminare i rischi potenziali per la salute (igiene industriale).

Disciplina che affonda le radici nel XVIII secolo, l’odierna Medicina del Lavoro presenta caratteristiche multidisciplinari sia nella frequente interazione con altre branche mediche, sia nel costante confronto con professionalità diverse, appartenenti ai campi dell’ingegneria, della psicologia, della biologia, della fisica nell’intento comune dell’analisi dei cicli produttivi e delle modalità di lavoro, per massimizzare la sicurezza e la salute sui luoghi produttivi.

Linee di ricerca
Immagine
Elmetto protettivo
Rischi professionali associati al nanoparticolato metallico
Responsabile: Prof. Enrico Oddone
Immagine
test davide
Valutazione dello stress lavoro-correlato e studio degli impatti sulla salute
Responsabile: Prof. Stefano M. Candura
Immagine
medico del lavoro
Reinserimento in ambiente lavorativo del paziente cardiopatico
Responsabile: Prof. Stefano M. Candura
Immagine
Yale Rosen from USA, CC BY-SA 2.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0>, via Wikimedia Commons
Cancerogenesi professionale e patologie amianto correlate
Responsabile: Prof. Enrico Oddone